• Home
  • Destinazione di vacanza per tutta la famiglia

Un patrimonio geniale!

Durante i nove secoli della sua storia, Marrakech ha accumulato un impressionante patrimonio verde. Dalla sua fondazione nell'XI secolo, la città ha incarnato il modello della città giardino. Il nucleo urbanizzato della Medina fu quindi circondato da un primo anello di verde formato da frutteti e orti. Da allora, alcuni distretti hanno preso in prestito il nome del loro giardino: Arset Messioui, Arset Chbani, Arset El Bardii, ecc. Oltre le mura si estendeva il dominio riservato della Palmeraie con le sue migliaia di ettari di palme emblematiche, vari alberi da frutto e intercalari. Gli anelli di verde sorsero così in una successione di campi coltivati ​​e frutteti fino agli Oued N'fis, che rappresentavano il limite della periferia del giardino. Oggi Marrakech può affermare di essere il giardino d'inverno di tutti gli stili di giardini conosciuti nel regno dal XII secolo. Citiamo ad esempio i giardini di Agdal e Menara. Gli Arsat o giardini principeschi furono sviluppati dal 67 ° secolo. Attualmente, Marrakech ha 284 spazi verdi distribuiti in questi cinque distretti, che coprono una superficie totale di XNUMX ettari.

Molto più che un'oasi, Marrakech è una vera città giardino: intorno alla città ci sono spazi verdi che testimoniano l'attaccamento di Marrakchis all'arte dei giardini. Questa arte è sempre stata considerata come espressione dell'arte di vivere a Marrakech. Dalla sua creazione nell'XI secolo da parte degli Almoravidi, ha rappresentato un modello della città giardino. La superficie totale degli spazi verdi è di circa 350 ettari, esclusi i Palmeraie (10 ettari), L'oliveto di Agdal (000 ettari) e l'oliveto di Menara (500 ettari). Tutti questi spazi danno alla città ocra una media di 80 m² di spazio verde per abitante, il rapporto globale di spazi verdi per abitante riconosciuto in tutto il mondo è di 11 m².

A Marrakech, due città si avvicinano: la città vecchia nei suoi bastioni e la nuova città con i quartieri di Guéliz, Hivernage e Avenue Mohammed VI. Molto estesa, la città si presta a passeggiate, in bicicletta o in carrozza nella tradizione di Marrakech. Giardini e spazi verdi sono presenti ovunque in città, anche all'interno dei suoi bastioni. Il giardino Majorelle, il parco Moulay Abdessalam, i giardini del Palazzo Bahia, i frutteti di Menara de l'Agdal e molti altri sono, ognuno nel suo stile, tanti luoghi di tranquillità, relax e gioia .

Ecco alcuni buoni indirizzi

Ti piacerà anche